CRONACA DI BADOLATO

1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
  Cerca per anno
Chiesto accesso agli atti anche ad ARCEA relativamente all’impiegato Francesco Larocca imputato per n’drangheta.
23.06.2022
E’ di oggi la notizia che gli avvocati dei baroni Gallelli hanno inoltrato una richiesta accesso agli atti ad ARCEA -Regioen Calabria, relativamente al loro dipendente, geometra Francesco Larocca, impiegato presso l’ufficio dell’UOA “Politiche della Montagna, Foreste, Forestazione e Difesa del Suolo” -Regione Calabria (condannato in primo e secondo grado per estorsione aggravata dal metodo mafioso proprio nei confronti dei baroni Gallelli). Ai sensi dell' Art. 22 legge 241/1990 e a tutela di diritti e interessi riguardanti attività di pubblico interesse, e veduto il fatto che lo scrivente ha un interesse diretto concreto e attuale, corrispondente ad una situazione giuridicamente tutelata e collegata al documento del quale è chiesta ostentazione (cfr. in merito al T.A.R. Salerno, sez. I,15/05/2020, n. 520), e veduto il fatto che il Dr. Ettore Gallelli lagna un danno concreto, subito e percepito, così come narrato in denuncia, con la presente si chiede a codesta Pubblica Amministrazione accesso agli atti relativamente il Geom. Francesco Larocca, il quale a partire da novembre 2020 ha intrapreso una dannosa azione di stolkeraggio proprio nei confronti del Dr. Ettore Gallelli e quindi della sua azienda agraria, producendo infatti negli uffici competenti continui, ripetuti, incessanti, segnalazioni contro l'azienda. In effetti già in precedenti denunce il Larocca è indicato dalle sue vittime quale Stalker, già condannato in primo e secondo grado dalla Procura di Catanzaro in primo grado a 7 anni e a 4 anni in secondo grado per estorsione nei confronti proprio dei baroni di Badolato. Evidentemente alla luce della gravità dei fatti esposti, gli avvocati dei baroni Gallelli voglio capire quanto già chiesto nel 2021 di cui pag. https://www.cronacadibadolato.it/informativa-alla-regione-calabria-relativamente-al-geometra-francesco-larocca/n/2021-12-21 Ovvero: 1)- La Regione Calabria è in grado di accertare se tali atti di stalking (tutt'oggi in corso) avvengono o meno durante le ore di lavoro del geometra Francesco Larocca, stipendiate con soldi pubblici? 2)-La Regione Calabria è in grado di accertare se il geometra Francesco Larocca, sia in regola col programma di lavori di sua competenza secondo la tabella lavorativa del suo ufficio? 3)-La Regione Calabria è in grado di accertare che il geometra Francesco Larocca, sia effettivamente presente in ufficio durante le ore di lavoro, senza ingrossare la schiera di assenteisti? 4)-La Regione Calabria è in grado di accertare che il geometra Francesco Larocca abbia le competenze richieste per legge, onde ricoprire la sua attuale mansione lavorativa, veduto il fatto che costui avendo come titolo di studio solo un semplice diploma di geometra, non avrebbe evidentemente la preparazione e la competenza di un laureato? Poichè dunque al geometra Francesco Larocca mancano inevitabilmente 4-5 anni di studi universitari, come giustifica la Regione Calabria il fatto di avere tra le proprie file un impiegato diplomato, e non invece per la stessa mansione un impiegato laureato? Nelle nostre aziende ad esempio, se si presentasse un aspirante dipendente con un curriculum senza laurea (come quello del geometra Larocca), verrebbe semplicemente messo alla porta, poiché ritenuto non idoneo, dato che per quella mansione noi chiediamo minimo la laurea (per non parlare della specialistica che si prende con un ulteriore esame dopo la laurea), mentre invece al contrario a quanto pare, la Regione Calabria concederebbe a codesto diplomato, non solo uno stipendio mensile, ma anche la possibilità di danneggiare lo scrivente durante le ore lavorative (qualora la regione Calabria non abbia vigilato e accertato l'operato e gli spostamenti lavorativi di un suo impiegato). A nostro avviso infatti non si comprende quale criterio codesto Vostro ente abbia utilizzato, per assumere il diplomato Francesco Larocca, impiegato nella SEZIONE FORESTAZIONE, DIPARTIMENTO AGRICOLTURA E RISORSE AGROALIMENTARI - UOA-Foreste, Forestazione, Difesa del Suolo (allegato n. 3) anziché un laureato in AGRARIA, o quantomeno in SCIENZE E TECNOLOGIE AGRARIE E FORESTALI? Un incompetente infatti potrebbe gravemente rallentare l'operato dei Vostri uffici, per non dire ledere con la sua impreparazione la collettività (che lo stipendia), e di conseguenza il buon nome della Regione Calabria. 5)-La Regione Calabria avvierà azioni disciplinari nei confronti del geometra Francesco Larocca, al fine di tutelare il prestigio della stessa istituzione regionale, veduti i fatti narrati dallo scrivente in codesta comunicazione? Comunque vada, si fa notare che essendo il detto geometra Francesco Larocca, un impiegato regionale (quindi stipendiato con soldi della collettività), a nostro avviso appare quantomeno “imbarazzante” che la Regione Calabria annoveri tra i propri dipendenti (non solo un diplomato anziché un laureato, ma come se non bastasse, un pregiudicato condannato in primo grado a 7 anni per n'drangheta), i cui documenti di identità vengono paradossalmente utilizzati per stalkerare (si guardi il caso) proprio coloro che lo hanno denunciato. A ben vedere codesta situazione, costituisce di fatto un grave danno d'immagine anche per la Regione Calabria, dato che passerebbe l'inevitabile messaggio mediatico per il quale la Regione Calabria tollera che i propri (diplomati, nonché pregiudicati in primo grado per n'drangheta) siano paradossalmente anche autori o fiancheggiatori di atti persecutori contro i denunciati (magari anche durante le ore di ufficio stipendiate con soldi pubblici). Distinti saluti. Dr. Ettore Gallelli. Fonte: PEC
Utilizziamo i cookie per garantire la migliore esperienza sul nostro sito Web. Per saperne di più, vai alla pagina sulla privacy.
x
......................